Menorca

3 visite culturali per bambini a Minorca

Le vacanze con la famiglia sono fatte per riposare e rompere con la routine della scuola o del lavoro e allo stesso tempo offrono ai bambini un mondo di nuove esperienze: trascorrono un po’ di tempo in un paese o in luogo lontano dal loro ambiente abituale, ascoltano altre lingue e si incontrano con bambini di differenti culture. Sai come potresti divertirti e al tempo stesso imparare la storia di Minorca?

 

Noi del Royal Son Bou Family Club ti suggeriamo 3 visite da fare con tutta la famiglia:

1.- Il Museo di Minorca racconta la storia ai bambini

Dalle prime popolazioni ai giorni nostri, con dei tablet interattivi e con una sala dedicata ai bambini. Il Museo di Minorca, ristrutturato e moderno, ti farà trascorrere alcune ore divertenti, condividendo le attività con la famiglia.

null

Vorresti vestirti come lo facevano i minorchini nelle varie epoche? O preferisci giocare con le carte dei corsari? Erano dei veri pirati, ma avevano il permesso del Re Jorge III di Inghilterra per attaccare e saccheggiare le barche dei nemici. Saresti in grado di decifrare i messaggi che sono stati trovati in alcuni giacimenti preistorici? Con i codici che ti darà il Museo sono certo che i bambini ce la faranno.

Sotto il motto “Giocando con la storia” il Museo di Minorca propone ai bambini divertenti attività; inoltre all’interno c’è una grotta dove possono entrare e vivere come gli antichi abitanti dell’isola! Conoscere le monete usate nell’isola, i riti celebrati dalle popolazioni, gioielli elaborati più di 1000 anni fa ... La visita al Museo diventa una grande avventura per i bambini.

Tra le altre cose, potrete conoscere tutti i dati sulle basiliche paleocristiane presenti sull’isola. Una di queste è certo che l’abbiate già vista, quando andate a spiaggia passando dal Royal Son Bou Family Club.

L’edificio del Museo è molto bello, ed è accostato alla chiesa di San Francesco, a Mahon. Fu un antico convento ed è ora diventato il luogo dove si conservano tutti i segreti di Minorca.

E’ aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, ed è possibile prenotare una visita famigliare con una guida che Vi darà tutte le spiegazioni necessarie.

2.- Le case rotonde di Torre den Galmés

null

Molto vicino a Son Bou è situato il villaggio preistorico più grande e importante di Minorca. Ha 3 talayots, monumenti formati da grandi pietre che servivano per vigilare e comunicare con altri villaggi, un recinto di taula e varie grotte.

La cosa più curiosa del villaggio di Torre den Galmés sono le case rotonde. I resti li potrai vedere solo a Minorca. Costruite in pietra, presentano diversi spazi ben delimitati: la cucina, la camera da letto, il magazzino degli alimenti, un laboratorio per lavorare la ceramica o per tessere e, inoltre, hanno un piccolo spazio destinato agli animali domestici che vivevano con loro. I bambini li potranno vedere tutti.

Un cortile esterno ed un curioso sistema per la raccolta delle acque piovane, sono le altre caratteristiche che sono state scoperte nelle 27 case ritrovate, anche se si pensa che ce ne possano essere di più.

Se vai in estate, vedrai molti studenti e archeologi di diversi paesi che approfittano delle loro vacanze per continuare gli scavi di questo interessante luogo.

La taula del villaggio è caduta e non è stata conservata ma in quel recinto fu trovata una piccola figura egizia in bronzo che rappresenta il semidio Imhotep. Se sei già stato al Museo di Minorca certamente l’avrai vista. Imhotep fu l’architetto della piramide scalinata di Saqqara, in Egitto.

Il percorso è molto ben segnalato con cartelli esplicativi di ogni area. E, all’entrata del villaggio, c’è un centro informazioni aperto tutti i giorni, eccetto il lunedì. In questa giornata l’entrata è gratuita mentre negli altri giorni il costo è di 3€ per adulto, 1,80 € per i bambini.

3.- Tutti i mestieri di Minorca nel Centro Artigianale

Sai come si fanno i muretti di pietra che vedi lungo i sentieri di Minorca? Si collocano le pietre senza nulla che le incolli, solamente incastrando le une con le altre, facendo molta attenzione e creando quel paesaggio così singolare della campagna minorchina.

null

Nel paesino di Es Mercadal c’è il Centro Artigianale di Minorca. Una eccellente esposizione di 16 tra i mestieri artigianali tipici dell’isola. I falegnami della costa che costruiscono le barche di legno, gli apicultori che raccolgono il miele delle api, i formaggiai che preparano quel formaggio che tanto piace ai bambini, …

Questo centro è stato rinnovato recentemente e oggi dispone di elementi interattivi che fanno in modo che la visita diventi molto divertente perché i bambini possono realizzare diverse attività didattiche. Come suonano i mestieri? Sapresti riconoscere i loro suoni? Sai che materiale usavano questi artigiani? Puoi scoprire tutto questo, e molto altro ancora, e trascorrere una giornata molto divertente con tutta la famiglia.

Certamente ai bambini interessa in modo particolare come si preparano i dolci tipici di Minorca. Quelle caramelle così buone! Oppure lavorare come “apprendista” facendo i puzzle di ogni mestiere. E, naturalmente, vorranno salire su di una sedia per farsi una fotografia con una illustrazione di un cavallo alle spalle. Tutto ciò sarà solamente un dei grandi ricordi di questo Centro che porterai con te.

Gioiellieri, calzolai, sarti, fabbri, ... chissà forse i bambini dopo aver visto questa esposizione usciranno conviti a dedicarsi a qualcuno di questi mestieri.

Il Centro Artigianale di Minorca apre da lunedì a sabato, dalle 9:00 alle 14:30 e l’entrata è gratuita.

 

Approfittare delle vacanze con la famiglia per conoscere la cultura e la storia del luogo che visiti, è un modo di ampliare le tue conoscenze divertendoti. Minorca ha una interessante cultura Mediterranea molto influenzata dalle dominazioni che si sono susseguite nei secoli. Da tutte ha raccolto insegnamenti e costumi, in modo particolare dai britannici, ma anche dai francesi e dagli arabi, che la convertirono in una isola peculiare e interessante. Quale consuetudine minorchina ti ha maggiormente sorpreso?

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Ho letto e accetto le politica sulla Privacy