Consigli

Attività gratis a Minorca per i bambini

Minorca è una destinazione che offre di tutto per poter trascorrere una indimeticabile vacanza con la famiglia. E’ una piccola isola, ma offre moltissime attività da svolgere con i bambini che vi permetteranno di scoprire sorprendenti paesaggi, la sua cultura e le tradizioni tra un gioco e un passatempo.

Stai pianificando qualche avventura emozionante per scoprire Minorca con i tui figli? Noi del Royal Son Bou Family Club ti proponiamo 8 idee divertenti e gratuite, per godere al massimo le vacanze a Minorca con la famiglia.

 

Visitare i fari

null

Lungo la costa di Minorca ci sono 7 fari. Nessuno è uguale all’altro e la spettacolare ubicazione in cui è situato ogn’uno, fa si che valga la pena visitarli tutti. Ai più piccoli piacerà scoprire il paesaggio, correre e giocare all’aria aperta e resteranno davvero sorpresi nel vedere quanto sono alti i fari. Per trascorrere una giornata con i bambini, ti raccomandiamo i fari di Favàritx y Cavalleria.

Il faro di Favàritx non vi lascerà indiffferenti, situado tra ripide scogliere di roccia di lavagna nera e grigiastra, in quanto l’ambiente che lo circona non ha nulla a che vedere con il resto dell’isola. Un paesaggio lunare che risveglierà l’immaginazione dei più piccoli.

Molto vicino c’è la spiaggia di Cala Presili, di sabbia bianca e fine, dalla quale potrete vedere in lontanza il faro. Potrete arrivare fin sulla spiaggia percorrendo il Camí de Cavalls. E’una spiaggia vergine e per tanto occorre pensare che non ci sono servizi pubblici. L’accesso al Faro di Favàritx è permesso solamente via bus da Mahon.

Il faro di Cavalleria è per molti il luogo preferito per godersi il tramonto . E’ situato nel punto più a nord dell’isola, a fianco di una spiaggia di sabbia dorata e scogliere rosse che portano lo stesso nome. Nelle immediate vicinanze del faro c’è il porticciolo naturale di Sanitja ed il giacimento archeologico della città romana di Sanissera, due visite che vi consigliamo di fare con i vostri bambini.

Es Grau: la spiaggia e il parco naturale

null

La spaiggia di Es Grau è perfetta per le famiglie, in quanto le sue acque sono molto poco profonde e i bambini potranno giocare e divertirsi in modo sicuro. C’è inoltre un servizio di assistenza/bagnino.

La spiaggia è situata all’interno del Parco Naturale dell’ Albufera di Es Grau. Il parco occupa più di 5.000 ettari nei quali vivono centinaia di specie animali e vegetali.

Vi raccomandiamo di iniziare la visita dal Centro de Recepción e Interpretación Rodríguez Femenias, dove di daranno le corrette informazini relative a percorsi all’interno del parco.

Sono stati creati 3 diversi itinerari che presentano tutte una bassa difficoltà, tutte adatte ai bambini. Il primo è quello di Sa Gola che attraversa la laguna dove si mescolano l’acqua dolce e quella salata del mare e le zone delle dune. E’ lungo circa 1,7 km.

Il secosno itinerario è quello di Santa Madrona, di circa 2,8 km, ed è il più interessante per l’avvistamento di volatili e uccelli acquatici.

Il terzo itinerario è quello del Mirador di Cala Llimpa. E’ lungo circa 1,7km e passa a sudovest della laguna fino ad un mirador che offre una fatastica vista su Sa Gola e Cala Llimpa.

Senza dubbio, una passeggiata lugo l’Albufera de Es Grau, osservando gli uccelli acquatici ed i rapaci, le tartarughe e le testugini, le lucertole e le altre specie di animali sarà un momento davvero entusiasmante per i bambini.

Visitare i mercati artigianali

null

Durante l’estate, tutti i paesini dell’isola organizzano una notte a settimana un mercatino artigianale. E’ l’occasione perfetta per conoscre le differenti località e lasciarsi trasportare dalla loro bellezza, percorrendo le stradine e le piazze del centro. Le bancarelle sono piene di ogni tipo di prodotti artigianali fatti nell’isola (bigiotteria,calzature, vestiti, decorazioni,, etc) e di cibo tipico di Minorca (insaccati, formagi, pasticceria, miele,marmellate, etc). Troverete sicuramente un souvenir da portare a casa come ricordo al rientro dalle vacanza. Inoltre, vengono organizzati differenti spettacoli e manifestazioni da vedere insieme a tutta la famiglia.

Il mercato artigianale più vicino a Son Bou es è quello di Alaior, che potrete visitare tutti i mercoledì dalle 19,00 alle 23,00.

A circa 20 minuti dall’hotel si trova Es Migjorn Gran. Il suo mercato artigianale viene effettuato ogni martedì ed è rivolto esclusivamete ad un pubblico di famiglie, con spettacoli, circo, teatro e laboratori infantili che faranno felici i più piccoli.

Conoscere Ciutadella e Mahón

null

Mahón e Ciutadella sono le città più grandi di Minorca.

Mahón è la capitale dell’isola ed ha il porto naturale più grande del Mediterraneo. Una passeggiata lungo il porto con la famiglia è d’obbligo se visitate la città . Ai bambini piacere cercare la statua della Sirenetta. E poi potrete andare in uno dei tanti mirador per contemplare una bellissima vista del porto.

Anche le vie e le piazze pedonali del cetro meritano una visita. Nell’edificio del Comune potrete osservare un’orologio regalato dal governatore inglese Richard Kane nel secolo XVIII. Nella stessa piazza c’è la chiesa di Santa María che dispone di un organo dell’anno 1809. Inoltre vale la pensa visitare anche il Claustro del Carme, dove viene organzzato un mercato di prodotti artigianali.

Ciutadella respira tranquilità. Le stradine del centro storico, con i suoi palazzi e la cattedrale, invitano a lasciarsi trasportare dalla fantasia e passeggiare lungo la storia del suo passato. All’entrata vedrete un mulino a vento oggi trasformato in un ristorante e da lì potrete passeggiare lungo le vie pedonali, intrattenervi nei vari negozi, camminare sotto le verande ad archi della strada Ses Voltes e arrivare fino alla Piazza del Borne, dove è situato il Comune ed un grande obelisco, costruito in onore di tutti gli abitanti che lottarono contro l’invasione turca nel 1558. E il prezioso porto, con le sue barche attraccate, è una visita obbligata.

Salire al Monte Toro e scoprire il bosco di S’Arangí

null

Quasi nel centro dell’isola, c’è il monte più alto di Minorca: Monte Toro. E’ alto 358 metri, ma essendo Minorca è molto pianeggiante, da lì si riesce a vedere tutta l’isola. Nei giorni tersi si riesce a vedere Mallorca, la vicina isola. E’ una visita imprescindibie se volete godere di meravigliose viste panoramiche. Sulla cima della montagna c’è il santuario della Virgen de Monte Toro, construito ne secolo XVII.

Ai piedi del Monte Toro c’è Mercadal, un paesino le cui strade conservano l’essenza minorchina. E a pochi kilometri c’è la tenuta pubblica del bosco de S’Arangí, un ambiente che invita i più piccoli a diventare dei veri esploratori, alla ricerca di nuovi sentieri, scalare rocce e conoscere differenti specie di alberi e piante. Ci sono tre itinerari circolari di differenti difficoltà e lunghezza:

  • L’azzurro, di 446 metri, si può percorre in meno di 20 minuti. E’ facile perchè abbastanza in piano e arriva fino ad un’area attrezzata con tavoli e panche, dove potrete fare un piacevole picnic famigliare.
  • Il verde, di 488 metri, è una escursione di circa 30 minuti. Ha una difficoltà media con alcune salite tra le le rocce.
  • Il rosso, di 2.116 metri, richiede circa 90 minuti per percorrerlo tutto. E’ adatto ai più avventurosi e arriva fino alla cima del Monte Puig Mal.

E poi potrete vedere la Peña de S’indi, una grande roccia la cui forma ricorda la testa di un capo indiano.

Conoscere le feste patronali

null

Quasi ogni fine settimana di luglio e agosto vengono celebrate varie feste patronali nei diversi paesini dell’isola. Si tratta di celebrazioni di origine medioevale nelle quali i cavalli sono i veri protagonisti e si alzano sulle zame posteriori al ritmo di musica. Durante i giorni di festa si fonde la tradizione con l’allegria e il divertimento in alcune esibizioni molto speciali per i minorchini.

Se avete l’occasione, merita la pena vivere le feste e conoscerle con i più piccoli. Un consiglio: non entrate nella piazza nel momento del “jaleo”, meglio cercare un posto più sicuro per vederlo, specialmente se avete un passeggino. Inoltre è sempre molto importante indossare abiti molto comodi e calzature adeguate, tipo quelle sportive.

Giocare nei parchi infantili

null

Dondoli, scivoli, castelli, altalene...quale bambino potrebbe resistere ad un parco infantile?

Se visitate alcuni paesini dell’isola, riservate un po’ di tempo per fare una fermata dedicata al divertimento dei più piccoli in qualche parco infantile. A Mahón potrete trovare quello di Es Freginal, la Plaza de S’Esplanada e quelo del Pont de Sant Roc, e a Ciutadella, quello della Piazza dels Pins. Se andate ad Alaior, ne troverete uno nella zona sportiva; e a Fornells ce ne è uno attaccato al porto. E, senza dubbio, uno dei più originali è quello di Cala en Porter, situado a bordo mare, ideale per giocarci un po’ e a segurie fare un tuffo in mare.

Vedere il tramonto dalla spiaggia

null

Non potete andar via da Minorca senza aver gustato un magico tramonto dalla spiaggia con la tua famiglia. Fare un bagno mentre il sole va a nascondersi, sorprenderà grandi e piccoli. Senza dubbio, la spiaggia di Son Bou è la notra preferita per godersi un tramonto. E’ la più grande di Minorca ed, essendo ubicata a Sud, offre dei tramonti indimenticabili.

E dopo aver salutato il sole, non c’è nulla di meglio che una doccia rinfrescante, per chiudere la giornata con una cena in uno dei nostri ristoranti e a seguire sedersi nel nostro bar per vedere lo spettaocolo organzzato dall’Hotel.

Ci sono molte attività famigliari che vi permetteranno di conoscere a fondo Minorca Quali altre attività gratuite aggiungeresti ai nostri suggerimenti?

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Ho letto e accetto le politica sulla Privacy