Kiko, la tua guida turistica

Con Kiko alla scoperta delle gallerie di Minorca

Dicono che l’isola ha molte galerie che la attraversano sottoterra. Alcune sono state scavate dalle persone per creare un rifugio, ma pare che altre siano di origine naturale generate, alcuni milioni di anni fa, da un fiume sotterraneo che univa il nord con il sud di Minorca.

 

E molti di questi passaggi hanno una storia ricca di leggende e segreti. Volete che ve ne racconti qualcuno?

Hooky ci ricorda che i pirati che arrivarono sull’isola usavano le grotte e le gallerie che le collegavano per nascondersi e per proteggere i loro tesori.

La galleria della gola di Algendar​

null

  • “Quando andammo a passeggiare lungo la Gola di Algendar ci raccontarono la leggenda del “Pas den Revull”, gli dico.
  • “Si, una nave di pirati giunse alla spiaggia di Cala Galdana e uno di loro camminò fino alla gola e si perse. I suoi compagni non lo aspettarono e lo lasciarono solo. Poichè c’erano molti alberi da frutta riusci a mangiare e resto lì a vivere in una grotta”, racconta Hooky.

  • “Quando giunse l’inverno il pirata resto senza cibo e decise di andare a rubare qualche animale nelle case vicine. Un giorno spariva un agnello, un altro una gallina ... e raccontano che perfino un gatto andò a finire dentro la pentola del pirata!”, gli dico.

  • “I minorchini che vivevano nei dintorni lo cercavano disperatamente ma non riuscivano a trovare il ladro. Chiaro!, la sua grotta era collegata ad una galleria che aveva un’altra uscita e riusciva sempre a scappare” dice Hooky.

  • “Finchè un giorno scoprirono il suo nascondiglio. Il pirata aveva nascosto le uscite con delle frasche. Gli diedero fuoco e al pirata non restò che scappare verso l’altra uscita dove lo aspettavano. Adesso quella parte della gola si chiama “Pas den Revull" (arricciato) dai capelli arruffati che aveva il pirata. Che bella leggenda!”, dico mentre Hooky ride a crepapelle immaginandosi il pirata avvvolto dal fumo.

null

Le gallerie militari di Minorca

Hooky ricorda che i militari sono molto esperti nel costruire gallerie o per ripararsi o per creare dei magazzini dove conservare le armi e i viveri necessari. A Minorca ce ne sono molte. Alcune hanno più di 200 anni come quelle del Fort de Marlborough o quelle del Castillo di San Felipe.

  • “Sai, si racconta che c’è una galleria che unisce questi due edifici con La Mola. Nessuno lo ha mai visto ma alcune leggende narrano che, sotto la bocca di entrata del Porto di Mahon, esiste una galleria attraverso la quale si potrebbero raggiungere a piedi le tre fortezze militari che vigilano il porto” commento a Hooky.

  • “Mah!, sono storie che non si possono provare!. Se fosse vero, qualcuno avrebbe già ritrovato questa gallaria sotterranea”risponde Hooky.

  • “Va bene ma, ricorda che i soldati britannici fecero saltare in aria le gallerie del Castello di San Felipe quado videro che il nemico stava per conquistare questo edificio. Chissà, forse volevano nascondere qulacos’altro. Il fatto è che, degli 8 km di galleria che si pensa fossero stati costruiti, oggi se ne possono visitare solamente 2 Km . Andiamo una volta a fare la visita notturna del castello?”, chiedo a Hooky.

null

Le enigmatiche gallerie del castello di San Felipe sono costruite su tre diversi livelli e solo una piccola parte è stata abilitata alla visita del pubblico che la può visitare con le torce accese e guidato da una persona esperta che le conosce bene. Dicono che ha un percorso così contorto che una persona normale potrebbe perdersi.

Una galleria verso una città misteriosa di Minorca

Vi ricordate quando parlammo delle città sommerse di Minorca? Abbiamo imparato la leggenda della città di Parella.

  • “Sí”, dice Hooky, “quella dove si dice che a Ciutadella vedono le torri brillare nel mare quando c’è luna piena”.

  • “Si e si racconta anche che la Grotta di S'Aigo, a Cala Blanca, ha alcune gallerie sotterranee che ti portano direttamente dentro la città. E’ una leggenda ma nessuno conosce tutte le gallerie che ci sono in questa grande grotta”, gli spiego.

null

Altre leggende misteriose parlano del Pozzo di na Patarrà. E’ vicino al villaggio preistorico di Torralba den Salort, ad Alaior, e dicono che questo pozzo è l’entrata per l’inferno.

  • “Ma è vero?”, chiede Hoooky spaventato.

  • “Così si racconta. Il pozzo è scavato nella roccia e ha 9 piani di scalinate disposte a zig zag e una larghezza di 1,2 metri. Sulla sua profondita non ci sono dati esatti. Alcuni parlano di 47 metri e alri di 64 metri. L’entrata al pozzo ora è sbarrata e un fico la protegge. Dicono che così non può entrare .... o uscire nessuno dalla galleria”, sussurro a Hooky.

Una leggenda dice che sul fondo del pozzo c’è una pietra dove fuoriesce dell’acqua. Se la bevi, diventi immortale ma se ti immergi verrai trasformato in pietra.

Hooky trema al sentire queste storie anche se dice di essere un pirata molto coraggioso. Un giorno ti porterò a vedere il fico che fa la guardia al pozzo di na Patarrà per continuare a raccontarci delle leggende misteriose.

null

Gallerie sotto il mare

Molte persone vengono a Minorca per fare snorkeling. Tuffarsi nelle trasparenti acque del Mediterraneo, nuotare con i pesci e esplorare grotte e gallerie che cambiano il loro colore in base a come entra il sole.

Nella parte est di Minorca, vicino all’Isola dell’ Aire, si possono scoprire alcune zone che gli esperti sommozzatori le raccomandano per la loro bellezza. A Punta del Bisbe è facile trvare una piccola grotta con una lunga galleria nella quale vivono numerosi pesci. E vicino a Cala Torret, a El Caracol, una barriera corallina, a circa un kilometro dalla costa, si possono anche esplorare gallerie e archi attraverso cui entrano molti pesci.

  • “Io conosco un altro posto. Se vai alla spiaggia di Binimel.là, sulla destra c’è la Caleta di Elisabet. E’ magnifica, picccola e tranquilla. Indossa la maschera, supera la Grotta des Pont (Grotta del Ponte) e una galleria naturale ti conduce fino a questa cala”, racconta Hooky.

  • “A Minorca ci sono tanti posti così. Dicono che l’isola è piena di gallerie e che ce ne sono ancora tante da esplorare” commento.

Le leggende che parlano di gallerie misteriose a Minorca sono tante. I segreti che queste nascondono sono ancora sconosciuti perchè solamente una parte di queste è stata ispezionata. Però le storie magiche e misteriose che si raccontano ci piacciono tanto e per questo abbiamo voluto raccontarvene alcune. A te piacciono le leggende su Minorca?

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Ho letto e accetto le politica sulla Privacy