Kiko, la tua guida turistica

Kiko passeggia in bicicletta per le strade di CIutadella

​Questa mattina Hooky ed io andremo a visitare Ciutadella. Dicono che è la cittadina più bella di Minorca e che la sua feste di San Giovanni è molto famosa. Corri che stiamo perdendo l’autobus!

Entrando in Ciutadella ci accoglie una grande scultura di bronzo che rappresenta un cavallo che si alza sulle zampe posteriori, con il crine al vento. E’ molto grande ed è la dimostrazione dell’affetto che tutti i Minorchini hanno verso i cavalli.

null

Noi andiamo verso il centro della città. E’ bellissimo! Hooky propone di noleggiare delle biciclette. Detto e fatto!

Continuiamo lungo la via e incontriamo dei portici che occupano parte della strada. All’interno ci sono negozi, caffetterie e ristoranti. Nella piazza ci sono sedie e tavolini con molta gente che si gode l’ombra. Ci siamo dovuti fermare perché Hooky voleva un gelato.

C’è una piazza molto grande dove è situata la Cattedrale di Minorca, in stile gotico. Nel 1.300 il Re di Aragon, Alfonso III, fece costruire questo edificio in onore della Vergine Maria. Si vedono anche diversi palazzi e case signorili. Alcuni, come il Palazzo di Olivar, si possono visitare e sono davvero molto belli. Ciutadella è una cittadina molto elegante!

null

Siamo arrivati in Piazza del Borne, che è il centro della città, dove si può vedere un grande obelisco. Misura più di 22 metri in altezza. Fu eretto nel 1857. Già sapete che Hooky conosce molte storie su vascelli e marinai. Mi racconta che nel 1558 le navi dell’armata Turca attaccarono Ciutadella e che questo Obelisco è stato fatto in memoria della estrema resistenza opposta dagli abitanti della città.

Alla fine vinsero i Turchi, però l’Obelisco ricorda che i residenti furono forti e valorosi lottando contro gli invasori. Si dice che sotto questo monumento ci sono molte monete del secolo XVI !

Nella piazza c’è anche un grande palazzo, che pare un castello e che attualmente è il Municipio. Ci hanno detto che c’è una passeggiata che percorre tutto il porto di Ciutadella e ora siamo qui, con le nostre biciclette, ammirando le barche e la gente che passeggia. Su di un lato del porto c’è un piccolo faro, La Farola. Dà il benvenuto al porto alle navi che entrano e quando fa temporale le onde quasi lo coprono, anche se è alto più di 21 metri!

null

Di fronte c’è il Castello di San Nicola. E’ una torre di difesa che fu eretta nel secolo XVII. Là vivevano i soldati ed era adibita a magazzino di viveri, armi e polvere. Attorno al Castello c’è un fosso ed una passerella per poterci entrare. Dentro abbiamo visto una scala a chiocciola che sale fino a dove erano posizionati i cannoni da dove sparavano per intimidire le navi nemiche. Da quell’altezza si godono viste meravigliose della costa e del mare.

Mi sono fermato a guardare la scultura che rappresenta una persona e che è posta a lato del castello. Hooky mi dice che si tratta di una persona molto importante, l’Almirante David Glasgow Farragut. Suo padre nacque a Ciutadella e lui fu il primo Almirante della Marina degli Stati Uniti d’America circa 145 anni fa. Fu un grande eroe che iniziò la sua carriera come guardiamarina ai nove anni di età.

Hoky racconta che il mare era la sua vita e che durante la Guerra di Secessione degli Stati Uniti ottenne diverse vittorie molto importanti per le quali venne nominato ContrAlmirante, una nomina creata per lui. E’ davvero una persona importante! 

null

Siamo un po’ stanchi e abbiamo deciso di scendere al porto. Ci sono molti ristoranti e andiamo a mangiare un po’ di pesce fresco, di quello che hanno appena portato i pescatori. Li vediamo raccogliere le reti e prepararle per ritornare a pescare domani mattina presto. Il cibo qui è eccellente, fatto con prodotti freschi e sani. Abbiamo provato anche le melanzane ripiene che sono una specialità Minorchina. Erano deliziose!

Adesso andiamo a riportare le biciclette. Poiché Ciudatella è in piano abbiamo potuto visitarla tutta pedalando con facilità. E’ un buon modo per passeggiare attraverso la cittadina perché ci sono molte piste ciclabili.

Prima di rientrare all’Hotel Royal Son Bou Family Club siamo andati sulla piazza del mercato a vedere le bancarelle di colore verde e bianco. Che bello! A quest’ora non ci sono molte persone e abbiamo potuto osservare bene i prodotti venduti. Hooky ha comperato delle mele, dice che serviranno per la prossima escursione alla fattoria per offrirle agli animali che vivono lì. Corri , corri che perdiamo l’autobus!

null

 

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Ho letto e accetto le politica sulla Privacy