Notizie

Minorca Talayotica nel Royal Son Bou Family Club

La Spagna presenterà al Comitato del Patrimonio Mondiale una selezione dei giacimenti archeologici rappresentativi della Minorca Talayotica per essere considerati patrimonio mondiale dell’umanità.

Si tratta di complesso di siti archeologici di valore universale ed eccezionale per la sua tecnica costruttiva (di tipo ciclopico utilizzando la pietra dell’isola), per la sua autenticità, originalità e singolarità, per il quadro cronologico nel quale si sviluppa e per il fatto che è l’unica testimonianza di una passata società preistorica mediterranea insulare.

La maggior parte dei monumenti talayotici, nonostante abbiano più di 4.000 anni di storia, sono giunti fino ai giorni nostri in un perfetto stato di conservazione. L’uso continuativo di queste costruzioni preistoriche, in alcuni casi fino al sec.XIX, insieme alla loro monumentalità hanno permesso tale splendida conservazione.

La densità dei siti archeologici in Minorca è di fatto molto insolita, così come la peculiare integrazione con il paesaggio circostante. L’isola, con una superficie di 700 Km2, ha 1574 siti archeologici, dei quali 1401 sono catalogati come beni di interesse culturale (BIC); in altre parole Minorca ha due monumenti per Kilometro quadrato. In modo particolare, nella parte sud dell’isola dove di fatto si localizza la maggior parte dei siti.

La denominazione alla candidatura Minorca Talayotica deriva da uno dei suoi monumenti più caratteristici: el talayot.

Anche noi desideriamo apportare un piccolo granello di sabbia alla promozione per la candidatura della Minorca Talayotica, attraverso un divertente concorso a cui siete tutti invitati per diventare parte attiva in detta promozione. Allora cosa ne dite? Partecipate anche Voi alla promozione della Minorca Talayotica?

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Inviando accetti per il tutela della privacy