Kiko, la tua guida turistica

Quali sono le migliori cale del Parco Naturale di Minorca? Vai a visitarle insieme a Kiko.

Oggi mi sono alzato presto perché andrò a visitare una spiaggia poco conosciuta anche se io la considero una delle più belle del nord di Minorca, Cala Tortuga. Camminerò per un tratto lungo il Camí de Cavalls para arrivarci e fare un bel tuffo nelle sue acque turchesi. Vieni anche tu?

Siamo nel parco naturale

Ricordi la visita che abbiamo fatto al Faro de Favàritx? E’ stato molto bello osservare quel paesaggio fatto da scogliere di rocce grigio scuro e brillanti. Un po’ prima di arrivarci, lungo la stessa strada, ho notato dei cartelli che indicavano la via per andare verso due Cale vergini situate nel Parco Naturale dell’Albufera des Grau.

nullDa questo punto non dobbiamo dimenticare che stiamo attraversando un territorio protetto. Si può passeggiare ma non bisogna alterare ciò che ci offre la natura. Iniziamo a camminare per Son Camamil·la? E’ la tenuta che bisogna attraversare per arrivare a Cala Presili e a Cala Tortuga.

Ricci” lungo il sentiero

Il Camí de Cavalls, che costeggia tutta l’isola, è un sentiero ampio e facile da percorrere; meno male, però, che mi sono portato un cappello e ho con me un paio di bottiglie d’acqua perché non c’è ombra e il sole inizia a scaldare.

Il sentiero è delimitato da piccoli arbusti che a Minorca chiamiamo “socarrell” e che crescono in abbondanza sull’isola. Vengono anche chiamati “ricci” perché hanno molte piccole spine, ma essendo un sentiero sufficientemente largo, non c‘è pericolo di farsi male.

In bicicletta fino alla laguna

Incrociamo sul sentiero una famiglia che sta pedalando in bicicletta. Il più piccolo fra loro si ferma e mi saluta:

  • “Ciao, hai per caso visto delle tartarughe e delle anatre?”, mi chiede.

  • Un po’ sorpreso gli spiego che sto andando verso la spiaggia, a Cala Tortuga, per fare un bagno.

  • “Anch’io, ma prima vogliamo andare alla laguna di Morella per vedere alcuni animali. Vuoi venire con noi?

Ridendo i genitori gli dicono che loro, in bicicletta, vanno molto più veloce di me. Ci vedremo più tardi in spiaggia.

Stelle di mare tra le scogliere.

Sto scendendo verso Cala Presili, la prima cala che incontro lungo il Camí de Cavalls. Da qui in alto c’è una vista spettacolare e, poiché è mattino presto, vedo che non c’è molta gente nella cala e potrò fare snorkeling tranquillamente, osservare i pesci e vedere le stelle marine tra le rocce.

nullCredevo che tutte le spiagge del nord fossero di sabbia dorata e un po’ meno fine rispetto a quelle del sud! Ad esempio Son Bou ha una spiaggia così chiara e fine! In realtà Cala Presili rompe questa regola. La sua sabbia è fine ed è così chiara che risalta anche tra i piccoli scogli grigi che arrivano fino alla Cala.

Prendersi cura delle dune per mantenere le spiagge

Un cartello ci ricorda che non dobbiamo entrare nelle dune. E’ un paesaggio estremamente delicato. Voglio dire che, poichè ci vivono molti animali e diverse piante, se li disturbiamo rischiamo di rompere l’equilibrio nel quale abitano. Sai che gli eco-sistemi delle dune sono vitali per poter mantenere la sabbia nelle spiagge?

nullDa qui, in lontananza, si vede il Faro di Favàritx che si staglia nel cielo. Questo posto è molto bello però se voglio arrivare fino a Cala Tortuga, mi devo mettere in marcia. Raccolgo il mio zaino e la borsa nella quale ho riposto la buccia di banana che ho mangiato. Lo sai che non bisogna lasciare immondizia nella spiaggia!

Tartarughe, rane e libellule colorate

Ritornando lungo il Camí de Cavalls scorgo la laguna de Morella. E’ di acqua dolce e si mantiene umida tutto l’anno, anche se nei periodi secchi si svuota quasi completamente. Ci sono molte tartarughe d’acqua, rane verdi e libellule colorate. Vedo anche alcune anatre, ma purtroppo ho dimenticato di portare con me il binocolo; che peccato!

nullUna ringhiera di legno delimita il sentiero fino a Cala Tortuga. Da qui in alto si vede il mare di diverse tonalità di azzurro. A un lato, il faro, dall’altro la spiaggia dove c’è solamente un piccolo gruppo di persone che stanno per andare a nuotare. Arrivo!

Naufraghi nelle rocce

Non mi muoverei più da qui. Sono sdraiato sulla spiaggia di sabbia dopo aver nuotato con i pesci e ho scoperto che alcuni vivono tra le rocce che fuoriescono dal mare.

In questa zona il mare non è molto profondo e, mi hanno raccontato, che alcuni marinai distratti, senza conoscere bene la zona, hanno rischiato di naufragare avvicinandosi a questa cala.

nullLa famiglia in bicicletta si prepara per rientrare a casa e credo che anche per me sia arrivato il momento di rientrare al Club Kikoland. Mi resta parecchio prima di arrivare allo stradone, ma la brezza mi rinfrescherà lungo il sentiero.

Conosci queste cale del nord di Minorca? Sono in un parco naturale, il mare è trasparente e c’è una laguna attorniata da una bella vegetazione. No hai, anche Tu, voglia di vederle?


DATI DI BASE

  • Per raggiungere l’inizio del Camí de Cavalls che ti porta fino a Cala Presili e a Cala Tortuga devi andare in direzione di Mahon (dista da Son Bou circa 17 km) e prendere la strada Mahón - Fornells. Al kilometro 8,5 troverai la deviazione per il faro.

  • Un po’ prima di arrivare vedrai un parcheggio sula sinistra della strada. Di fronte a questo vedrai un cartello che indica il sentiero per andare alle spiagge.

  • Non c’è trasporto pubblico.

  • Le due cale sono vergini e non c’è alcun servizio. Non dimenticare di portare con Te dell’acqua, un berretto e delle scarpe adeguate per camminare.

  • Ricorda che sei in un parco naturale, rispetta la fauna e la flora della zona. 

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Ho letto e accetto le politica sulla Privacy