Kiko, la tua guida turistica

Vieni con Kiko a visitare una spiaggia con un parco infantile a Minorca?

Oggi andremo a vedere un dirupo situato nel sud di Minorca e una spiaggia bellissima, incastonata tra scogliere. E’ Calan Porter. E’ situata nelle vicinanze di Son Bou e a Cuqui hanno detto che, nel torrente che arriva al mare, ci sono molti animali e che la spiaggia dispone di un parco infantile. Lui ha già messo dentro lo zaino la macchina fotografica. Ci accompagni?

null​Dall’urbanizzazione scendiamo una lunga discesa per arrivare al parcheggio. Siamo all’inizio del sentiero del Camí de Cavalls che porta a Son Bou.

  • “Saremmo potuti venire a piedi dal Club Kikoland”, dice Cuqui che inizia a prendere il sentiero che costeggia il torrente.

  • “Non se ne parla!, gli rispondo, “sono più di due ore di camminata e oggi fa troppo caldo.”.

Il più grande dirupo di Menorca

Il dirupo è bellissimo in primavera. E’ Il più grande di Minorca e misura circa 12 Km. Sentiamo l’acqua del torrente che arriva dalla falda del Monte Toro, nel centro dell’isola, fino a questa spiaggia nel sud.

null​Tra due scogliere, alte oltre 40 metri, vediamo alcune case. Questa terra è molto fertile ed è ben protetta dal vento e ci sono molti alberi da frutta, orti che iniziano a dare i loro frutti.

Un lato del sentiero è limitato da un muro a secco; ricorda che questo tipo di costruzione è tipico di Minorca e si realizza incastrando le pietre una sopra l’altra senza utilizzare nessun altro materiale che le incolli. Per questo si chiama “secco”.

I canneti che danno lunga vita

Nella parte vicino al torrente si vedono molti canneti verdi. Sono canne molto alte che si muovono al ritmo della brezza. Sono piante che vivono molti anni nelle zone umide dell’isola, e formano parte della cultura minorchina . E’ consuetudine che alle persone che compiono 100 anni, venga regalata una canna verde perchè significa “lunga vita”. Anche nelle competizioni dei cavalli si regala al vincitore una canna verde.

null​Cuqui ha già voglia di andare verso il torrente dove gli hanno detto che potrà vedere molti pesci.

  • “Sono proprio lì, prima di arrivare alla spiaggia e ho portato con me del pane per dar loro da mangiare. Andiamo!

  • “Cuqui, ti ricordo che non si può dare da mangiare agli animali. Anche se sono abituati all’uomo, sono animali selvatici che vivono nel loro ambiente dove possono trovare tutto ciò di cui hanno bisogno. Se darai loro del cibo si abitueranno e smetteranno di cercarlo”.

  • “Guarda! Li vedo, laggiù, tra le erbe”

Un’anatra con maschera gioca con i galapagos

Ci avviciniamo in silenzio. Ci sono molti uccelli acquatici. Delle anatre bianche con il becco arancione, altre con la testa viola e colori brillanti, ... Non sono spaventate dalla nostra presenza ma non vogliamo avvicinarci oltre per non disturbarle. 

null

  • Quella papera bianca pare abbia una maschera arancione. E guarda quanti pesci ci sono nel torrente” , dice Cuqui emozionato mentre scatta delle foto. .

  • Tra i pesci ci sono due galapagos grandi che nuotano sott’acqua. Sembra che giochino tra di loro. Questo luogo è perfetto! Potrei stare qui delle ore” dico a Cuqui.

Al parco o a spiaggia?

Non è facile scegliere perchè abbiamo voglia di nuotare e di giocare. Propongo a Cuqui di fare prima un tuffo in acqua così, una volta rinfrescati, saremo pronti per andare al parco infantile che c’è sulla spiaggia di Calan Porter.

Questa è una spiaggia particolarmente adatta alle famiglie perché, essendo protetta dalle scogliere, quasi non ci sono onde , inoltre è poco profonda e pare una vera piscina naturale. Cuqui ha indossato la maschera ed il boccaglio; sembra deciso a voler vedere molti pesci. 

nullLa sabbia è molto fine e chiara e l’acqua è molto pulita, anche se ancora un po’ fredda. Corriamo verso l’altalena per giocare un po’ prima di ritornare al Club Kikoland dove ci aspettano i nostri amici.

Un altro giorno, andremo a visitare Torralba den Salord, un villaggio talayotico che è molto vicino da qui, sulla strada di Son Bou. Dicono che c’è una taula molto grande. Vi ricordate quella che vedemmo durante la visita al villaggio di Trepucó?

E ritorneremo a Calan Porter perchè abbiamo visto un dirupo, un torrente, le anatre e i galapagos e una spiaggia meravigliosa. E tu, conosci questa zona nel sud di Minorca?


DATI DI BASE

  • Calan Porter è situata a circa 19 km da Son Bou. Da Alayor c’è una strada che porta fino lì.

  • E’ collegata con un servizio pubblico da Son Bou ad Alaior e da Alaior a Calan Porter. Se preferisci andare in auto, c’è un parcheggio a circa 100 mt dalla spiaggia.

  • La spiaggia è dotata di ogni servizio: prontosoccorso e torre di vigilanza, noleggio di sdraio, ombrelloni e pedalò per fare una escursione in mare. Dispone inoltre di servizi pubblici.

  • Nelle vicinanze troverai anche vari ristorannti.

  • Cerca di non pestare le dune vicino al torrente e di non uscire dai sentieri segnala ti quando sarai nel dirupo

  • Ricorda che non si deve dar da mangiare agli animali e non bisogna disturbarli. Sono a casa loro.

  • E, come sempre, un cappello e calzature adeguate sono imprescindibili per scendere lungo il dirupo.

 

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Inviando accetti per il tutela della privacy