Kiko, la tua guida turistica

Scopri con Kiko la spiaggia per famiglie di Es Grau a Minorca

Oggi andrò a visitare la spiaggia di Es Grau! Ho fatto colazione nel Ristorante Los Olivos e ho preparato lo zaino: costume, telo mare, un panino e una borraccia d’acqua, la crema solare e un cappello. Ah!, e gli occhiali da sole e un binocolo, perchè questa spiaggia fa parte del Parco Naturale de la Albufera de Es Grau. Ne hai mai sentito parlare?. E’ la più grande estensione di acqua dolce presente a Minorca, una laguna attorniata da piante e arbusti, in modo particolare acebuches, que sono olivi selvatici. Inoltre si possono vedere molti animali perché è una riserva per gli uccelli acquatici. Alcuni di questi arrivano da molto lontano e riposano in questa zona alcuni giorni per poi continuare il loro viaggio; altri nidificano qui e vivono tutto l’anno nel parco.

Appena arrivati ad Es Grau ho visto un’ Aquila pescatrice che volava a bassa quota vcino alla spiaggia e quando mi sono avvicinato alla laguna ho visto gli aironi, bellissimi con le loro lunghe gambe immerse nell’acqua e i loro becchi brillanti. Ho fatto una piccola passeggiata all’interno del parco partendo dal sentiero che c’è al bordo della spiaggia, perché da qui non si vede la laguna. Le dune, che sono come piccole montagne di sabbia, nascondono la vista. Pero faceva molto caldo e ho deciso di fare un bagno. Va detto per la verità che indosso solamente dei sandali, mentre per poter passeggiare nel parco si necessitano calzature più adeguate.

Es Grau è molto tranquilla; la spiaggia è dotata di un servizio di bagnino, anche se le acque sono poco profunde e possiamo nuotare senza pericolo. E’ un posto ideale per venire con i bambini. Nel mare si vedono molti pesci , alcuni anche di discrete dimensioni, che fuggono poi si avvicinano e fanno salti sorprendenti. Nel mezzo della spiaggia c’è una roccia molto grande. Si chiama la roca des Mabres e per rinfrescarmi l’ho raggiunta a nuoto.

Oggi ho scelto questa spiaggia perché non ci sono quasi onde e mi piacerebbe affittare un pedalò per scoprire la costa dal mare. Nelle vicinanze ci sono piccole cale molto belle che si possono raggiungere anche a piedi attraverso il sentiero situato al bordo della spiaggia, ma andarci con il pedalò è stato molto divertente.

Un’ altro giorno affitterò un kayak e andrò fino all’Isola den Colom, un isolotto dove molti anni fa, più di cento, vi erano delle miniere di ferro e rame. E’ situata molto vicino alla spiaggia e c’è anche un servizio di barca-taxi che ti può portare se vuoi scoprirla.

Come arrivare a Es Grau partendo da Son Bou

Es Grau (Menorca)

Es Grau è molto vicino a Mahon , dista circa 10 km. Puoi arrivarci in autobus o in macchina e parcheggiarla nell’ampio parking posto a lato della spiaggia stessa. Oltre alla spiaggia e al parco, Es Grau è un bel paesino di pescatori fatto di case bianche. Alcune sono state costruite a bordo mare e c’è un molo dove tutti i giorni arrivano le barche dei pescatori . La spiaggia è giusto a lato del paesino e ci sono diversi ristoranti dove mangiare, all’ombra, del buon pesce fresco se decidi di trascorrere l’intera giornata.

Appena arrivi sulla spiaggia la prima cosa che vedrai sarà un ponte di legno costruito su di una “gola”. Sai cosa è una gola? E’ un canale naturale che, in questo caso, unisce l’acqua dell’Albufera con quella del mare, in altre parole l’acqua dolce con l’acqua salata. E’ il luogo dove, quando piove, la laguna scarica l’acqua in eccesso che arriva dai vari torrenti.

Finalmente ho restituito il pedalò e mi sono seduto sulla spiaggia; la sabbia è molto pulita. Non lascio mai nulla abbandonato, né carta né plastica. All’entrata ci sono contenitori dove poter lasciare l’eventuale pattume perché venga raccolto. Ricorda che Minorca è Riserva della Biosfera, precisamente perchè è molto attenta alla naturalezza dei suoi siti in modo tale che tutti ne possano godere.

Qui seduto vedo le barche alla fonda a pochi metri e le boe gialle che delimitano l’area per il bagno. E’ proibito che le barche si avvicinino alla spiaggia.

Bene, poichè mi sono dimenticato di portare l’ombrellone e fa molto sole, raccolgo le mie cose e vado un po’ al parco infantile che c’è vicino alla spiaggia. Qui aspetterò divertendomi prima di rientrare a casa, il Club Kikoland dell’ Hotel Royal Son Bou.

E’ stata una piacevole giornata. Prepariamo già da ora una gita in Kayak all’Isola den Colom? Ci porteremo panini e una borraccia d’acqua per trascorrere il giorno alla scoperta degli animali che vivono lì. Ricordati di portare il binocolo! Hai una macchina fotografca? Allora portala con Te per poter conservare tanti bei ricordo.

 

Continuare a leggere
Cercando articoli…

Share

Ricevi offerte e novità

Inviando accetti per il tutela della privacy